Tortelli di zucca mantovani ricetta

 

 

Tortelli di zucca mantovani

una ricetta per palati fini

 

 

Tortelli di zucca mantovani

Tortelli di zucca mantovani

 

Finalmente, dopo diversi anni, in questo weekend, è venuto a trovarmi il carissimo amico Lorenzo, noto cuoco di un locale, sui magnifici laghi mantovani.

Come sempre, quando ci incontriamo, conoscendo la mia passione per la buona cucina, soprattutto quella antica, tradizionale, anche se non disdegno quella moderna, mi ha portato, da quella terra ricca di prodotti tipici e di piatti che per tradizione sono contadini, viste le sue origini, alcuni prodotti che difficilmente riesco a trovare presso i negozi specializzati.

Ci siamo seduti e davanti alla mitica “Sbrisolona”, tipico dolce mantovano, un po’ “straccadenti”, logicamente mi sono fatto dare la ricetta, ve la posterò, più avanti in un articolo e per l’occasione ho aperto una bottiglia di Passerina Passito, vino bianco dolce della mia zona di Ascoli Piceno, si accompagna alla perfezione alla torta un po’ asciutta e non molto dolce.


Abbiamo chiacchierato dei tempi passati, di quando andavamo di notte, a pescare le anguille, nel Po e i pescegatto, le carpe nei laghi mantovani, di come li cucinavamo, diciamo che, se la mia passione per la cucina e il cucinare, soprattutto per gli amici, lo devo in parte a lui.

Chiacchierando, logicamente di cibo, mi è venuto in mente che lui prepara i Tortelli di zucca mantovani, che sono uno spettacolo per la gola ed il palato.

Gli ho chiesto, allora, “Se raduno qualche amico, prepariamo i Tortelli di zucca mantovani? Parlo spesso di questo piatto e non sanno cosa sono, pensano che siano un tipo di dolce e poi mi dicono che loro la zucca la danno ai maiali, praticamente non la mangiano.

Mi risponde che va bene, facciamoglieli assaggiare.

 

Conosco una contadina che ha qualche zucca, bella e mi sembra anche buona, la contatto e me ne faccio mettere da parte una.

 

la zucca per la preparazione dei tortelli di zucca mantovani

la zucca per la preparazione dei tortelli di zucca mantovani

 

Usciamo per fare la spesa, so già che la Mostarda Mantovana, che oltre alla zucca è ingrediente base, difficilmente la troveremo, useremo allora quella che mi ha portato lui da Mantova, però mi riprometto di farmi dare la sua ricetta e poi postarvela in un futuro articolo, nel caso vogliate provare a prepararla.

Compriamo gli amaretti e qualche altra cosina, poi passiamo a ritirare la zucca e di corsa a casa per metterci ai fornelli.


Ricetta dei Tortelli di zucca mantovani del mio amico Lorenzo

 

Ingredienti per 4 persone

 

per il ripieno

 

  • 1 chilogrammo 1 chilogrammo e mezzo di zucca deve essere bella soda non acquosa e profumata
  • 200 grammi di amaretti
  • 70-80 grammi di mostarda mantovana, è una specie di confettura di mele con senape, che gli dà un sapore piccantino caratteristico
  • 800-900 grammi di parmigiano grattugiato
  • noce moscata
  • la scorza di ½ limone grattugiato

 

Tortelli di zucca freschi

Tortelli di zucca freschi

 

per la sfoglia

 

  • 400 grammi di farina
  • 4 uova

 

preparazione dei Tortelli di zucca mantovani

 

Come prima cosa, togliamo i semi alla zucca con relativi filamenti, tagliamola a fette non troppo spesse e mettiamola in forno a cuocere, volendo si può cucinare anche al vapore, io preferisco al forno così si asciuga un po’, se dovesse essere un tantino acquosa.

Mentre cuoce la zucca, metto nel mixer gli amaretti a tritare, non troppo finemente, una volta cotta la zucca, le tolgo la buccia e la schiaccio con una forchetta, aggiungo gli amaretti, la mostarda, il formaggio, un pizzico abbondante di noce moscata e la scorza del limone grattugiata, amalgamo bene il tutto, se dovesse essere un po’ “umido” aggiungo formaggio, fino ad ottenere un impasto compatto e metto in frigorifero l’impasto ottenuto a riposare e insaporirsi.

Preparo la sfoglia, impastando sulla spianatoia, la farina con le uova e la “tiro” non troppo sottile.

Una volta pronta la sfoglia, la divido a quadrati di circa dieci centimetri di lato, nel centro metto una pallina di impasto di zucca e li chiudo a tortellone.

Prima unisco i due vertici opposti, deve venire un triangolo e poi unisco due angoli facendoli girare intorno all’indice.

 

la preparazione dei tortelli

la preparazione dei tortelli

 

Per il condimento

 

L’ideale sarebbe condirli con burro fuso e foglioline di salvia, per esaltarne il gusto e poter assaporare il mix di sapori, il dolce della zucca e il piccantino della mostarda mantovana ma noi che amiamo essere luculliani, amanti cioè della buona tavola ricca di sapori, li condiremo con un ragù di salsiccia, preparato semplicemente.

Tortelli di zucca conditi con burro e salvia

Tortelli di zucca conditi con burro e salvia

 

Finita la serata, i miei amici si sono dovuti ricredere sulla zucca e sul suo uso, si sono fatti dare tutti la ricetta dei Tortelli di zucca mantovani ma hanno alla fine, poi deciso, che se vogliono mangiarli come si deve, verranno a casa mia, che è sempre aperta per gli amanti della buona tavola e alle ottime forchette.

 

 

 

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Benvenuti in Preziosità Italiane commentate a piacere