Tenda da campeggio quale scegliere

 

 

 

 

 

 

Tenda da campeggio

come sceglierla

quale scegliere

 

 

 

Ho deciso che dal prossimo anno le ferie le faccio in campeggio e magari anche durante l’anno, quando mi muovo per visitare qualche paese, ci vado con la tenda da campeggio, così sono più libero, anche di spostarmi a piacere e inoltre risparmio un sacco…

 

Si comincia quasi sempre così, poi cominciano i problemi, “che cosa mi serve? Quale attrezzatura devo comprare e soprattutto quale è necessaria veramente?”.

 

Prima di tutto la Tenda da Campeggio, ce ne sono tante più o meno complicate da montare e con forme diverse.

 

Ma come sceglierla?

 

In base alla mia esperienza, ad esempio io ne ho due di tende, una più leggera, veloce e facile da montare, per quando mi devo muovere velocemente e per brevi periodi, quindi non ci devo perdere molto tempo a montarla e smontarla.

L’altra, per i soggiorni più lunghi è un po’ più complicata, bisogna aprirla, stenderla, picchettarla, alzare i pali centrali, tirarla e tutto quello che concerne per fissare e stabilizzare, la tenda da campeggio.

Come consiglio, mi sento di dire, che prima di decidere quale comprare, bisogna capire bene l’uso che se ne vuole fare, cioè, “la uso per andare in vacanza, la monto e mi fermo sempre nello stesso posto per più giorni? Oppure mi sposto in continuazione perché voglio girare e vedere tutto o se non altro il più possibile?

 

 

Tenda a Casetta

Tenda a Casetta

 

Le caratteristiche per la tenda da campeggio

 

Evitiamo l’acquisto dei cosiddetti “tendoni da circo”, anche se ci fermiamo per un periodo prolungato la tenda deve essere leggera da trasportare.

Non buttiamoci però sulla leggerezza a tutti i costi, leggera si ma non a discapito della funzionalità.

Normalmente per la tenda da campeggio ad uso escursionistico, una biposto pesa intorno ai 3,5 chilogrammi, mentre quella 3-4 posti pesa dai 5,5 ai 6 chilogrammi.

Molto importanti nella scelta della tenda da campeggio sono i materiali con cui è fatta.

 

  • il tessuto del telo di copertura deve essere Ignifugo e Impermeabile, rispettare le norme di sicurezza

 

  • Il catino, cioè la base della tenda, con bordo rialzato per evitare l’entrata di acqua, deve essere Resistente, in modo da evitare che si buchi e resista all’abrasione, difficilmente si può evitare sassi, rametti o oggetti che sollecitino l’usura del fondo. Anche tutta la struttura deve resistere alle intemperie, vento e pioggia.

 

  • La camera interna deve essere Traspirante, a volte si trova anche con aperture superiori e laterali, munite di telo zanzariera, che aiuta il ricambio dell’aria.

 

  • La paleria deve essere resistente, leggera e che non si modifichi con la temperatura e la sollecitazione della tensione e delle intemperie, a volte mi è capitato, che il palo centrale si sia un po’ piegato dal vento e dalla tensione. I materiali solitamente sono in alluminio o fibra di vetro.

 

  • I picchetti in dotazione, normalmente sono robusti ma consiglio di comprarne altri, se non altro per fissare il telo di copertura e la struttura, di diverse forme e tipi di terreno, sabbioso, con molti sassi, terra dura.  Può sembrare una cosa stupida ma quando ci si ritrova a montare, spesso incontriamo sassi che piegano il picchetto oppure si levano perché non hanno tenuta.

 

  • Controlliamo le Cuciture devono essere ben nastrate o coperte in modo da non far entrare l’umidità e l’acqua, non c’è niente di peggio che dormire e svegliarsi alla mattina con le cose umide o con il rigagnolo d’acqua che corre sotto i nostri piedi.

 

Attrezzatura in dotazione tenda

Attrezzatura in dotazione tenda

 

Quando acquistiamo la Tenda da Campeggio, nella sacca troviamo sempre, la tenda, il telo di copertura, i picchetti con un paio in più per sicurezza, le corde per fissare la tenda e i tiranti.

Ricordiamoci sempre di portarci dietro, che non è in dotazione, la mazzetta in gomma dura, quella nera per intenderci, per piantare i picchetti, sembra una cosa scontata ma, sia a me, che come ho visto più volte, ad altri che si avvicinano per la prima volta al campeggio, non si ha e si deve andare in prestito.

Molti modelli di tende da campeggio tra cui poter scegliere e di ottime marche su Amazon.it

Per poterle visionare >>clicca qui<<

 

Suddivisione dei tipi di tenda da campeggio

 

Esistono tende monotelo e doppio telo

 

Il monotelo con un solo involucro esterno è consigliabile d’estate, facili da trasportare perché leggere e traspiranti ma se calano le temperature non tengono molto la temperatura.

Le doppio telo hanno il telo impermeabile, un po’ sollevato dalla tenda vera e propria e serve a proteggere da pioggia e freddo, io consiglio il doppio telo, ameno che non si vada in luoghi che si sa per certo, non farà pioggia, perché basta un temporale estivo per rovinarci tutta la vacanza.

 

 

Ci sono poi due famiglie di tende da campeggio le quattro stagioni e le tre stagioni, tutte e due possono essere monotelo o doppio telo, la differenza consiste:

 

Tenda da Campeggio Quattro Stagioni

 

Ha un ottimo isolamento termico e grande resistenza alle intemperie e al vento, nata per il campeggio o la sosta alpinistica in quota.

 

Tenda Tre Stagioni

 

Traspiranti, areate nate per l’escursionismo

Le tipologia della tenda da campeggio può essere la classica Tenda Canadese, la Tenda a Igloo, quella a Tunnel e quella a Casetta, la scelta del tipo è soggettiva in base all’uso, all’estetica e alla praticità personale.

Delle tipologie ne parlerò in altri articoli dove descriverò i modelli e le marche più conosciute.

Nel prossimo articolo tratterò come si monta una tenda da campeggio e la sua manutenzione.

 

Molti modelli di tende da campeggio tra cui poter scegliere e di ottime marche su Amazon.it

Per poterle visionare >>clicca qui<<

 

 

 

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Benvenuti in Preziosità Italiane commentate a piacere