Riso Cozze e Patate la base della Tiella Barese

 


 

 

Riso Cozze e Patate

per un piatto classico

della cucina pugliese

 

Riso Cozze e Patate per la Tiella Barese

Riso Cozze e Patate per la Tiella Barese

 

 

Sapevo che doveva venire a trovarmi il mio amico Angelo di Bari, per diverso tempo siamo stati compagni d’avventura qualche anno fa ed eravamo molto legati.

…ti porto ad assaggiare i ricci di mare…ne abbiamo sempre parlato, ma non ho avuto il modo di farteli mangiare…vengo e te li porto”, così si è conclusa la telefonata di preavviso della sua visita.

Dopo qualche giorno si presenta con, oltre ai famosi ricci di mare, una padella di coccio chiusa da carta alluminio e coperchio, “Sei stato fortunato che mi sono trattenuto, se no ti arrivava solo la “tiella” da lavare…”.

Da quel fagotto usciva un profumo di mare, misto al profumo di terra, quando gli ho domandato cosa fosse mi ha semplicemente risposto, che me lo mandava sua moglie e che una cosa del genere, anche se abitavo in una città di mare, non l’avevo mai mangiata, dovevo provarla e poi mi avrebbe raccontato.

Riso cozze e patate, di una semplicità estrema ma di una bontà e ricchezza di gusto, che non ci si sarebbe mai aspettato, il mare amalgamato alla terra.

 


 

Riso cozze e patate per la Tiella Barese

 

 

Mi racconta che il nome “Tiella”, dal dialetto barese, me lo sono fatto scrivere, perché non riuscivo a capirlo, “tieèd”che tradotto significa Tegame, è il tegame che comunemente veniva utilizzato dai contadini, per mettere al fuoco del camino, i cibi.

Sì perché nasce parecchio tempo addietro, quasi sicuramente dalla dominazione spagnola, le donne di campagna, anch’esse impegnate nei campi, non avevano tanto tempo da dedicare alla cucina, ma esigevano la necessità di preparare un pasto sostanzioso e “veloce”, per quando tutti sarebbero rientrati dalla campagna e riuniti intorno alla tavola.

Quindi, riso patate e verdure, appena raccolte dall’orto, o recuperate in dispensa, messe con le dovute maniere in questa Tiella e appoggiata sopra le braci del camino, venivano cotte e poi impiattate, procurando così un piatto sostanzioso e saporito.

Logicamente, una pietanza così, non poteva non raggiungere la costa e al posto delle verdure, viene messo Riso Cozze e Patate, il procedimento rimane però lo stesso, adagiate in maniera di “lasagna” e cotta al forno.

Potrebbe assomigliare o richiamare la famosa “Paella” spagnola, da qui l’influenza della dominazione spagnola, ma avendo mangiato tutte e due, posso assicurarvi che una, non assomiglia all’altra, non è per campanilismo ma la Tiella barese, Riso Cozze e Patate, sono tutto un’altro mondo e come diceva quel tale “provare per credere”.

 


 

La Tiella Barese Riso Cozze e Patate

 

 

Ingredienti

 

300 gr. di riso

1 spicchio di aglio

2 cipolle

500 gr.di patate

500 gr. di pomodorini

prezzemolo abbondante

olio extra vergine di oliva

1 kg. di cozze

pepe

 


 

Preparazione della Tiella Barese Riso Cozze e Patate

 

 

Come prima cosa pulire, lavando e spazzolando, bene le cozze, aprirle con un coltellino raccogliendo la loro acqua di scolo, che andrà filtrata e messa da parte.

Togliere una valva, mantenendo il mollusco intatto attaccato all’altra metà, lavare e sbucciare le patate, infine affettarle con uno spessore di circa un centimetro, affettare anche le cipolle e tagliare a metà i pomodorini, in seguito preparare un trito con il prezzemolo e l’aglio.

Pronti tutti gli ingredienti assembliamo, in una teglia da forno, la Tiella barese con Riso Cozze e Patate.

Una volta unto il fondo della teglia, preparare un primo strato di patate,  ricoprirlo con uno strato di pomodorini, aggiungere un’altro leggero strato di cipolle tagliate a fettine, spolverare il tutto con una parte del prezzemolo e aglio tritati.

A questo punto formare un piano con le mezze cozze, crude, cercando di metterle una vicino all’altra, lasciando poco spazio tra di loro, preparatevi ora a ricoprire tutta la vostra composizione con del riso, aggiungendovi inoltre dei molluschi e delle patate rimaste, assieme al trito di cipolla e prezzemolo restante. Pepate e aggiungete un po’ d’olio, dopodiché, ricoprite il tutto con dell’acqua, oltre a quella fuoriuscita dalle cozze.

Ponete la teglia in forno già caldo, coprendola con foglio d’alluminio e fate cuocere, a 180° per circa 45 minuti.

Avvertenza: l’acqua aggiunta deve essere salata ma non troppo, essendoci l’acqua delle cozze e tutti gli ingredienti sono crudi, devono cuocere insieme, quindi l’acqua dovrebbe essere circa 2,5 volte il peso del riso.

Trascorso il tempo di cottura, levare l’alluminio e grigliare col forno per circa 10 minuti o comunque fin tanto che sopra non si sia formata una bella crosticina dorata.

Buon Appetito!!!

 

 

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Benvenuti in Preziosità Italiane commentate a piacere

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.