Passatelli un piatto povero divenuto nobile



 

PASSATELLI

una tradizione contadina

ricercata da tutti

 

 

Passatelli pronti da cuocere

Passatelli pronti da cuocere

 

I Passatelli un piatto litigato tra le alte Marche, Pesaro e l’Emilia Romagna dal modenese in giù, un piatto antico, ricavato dai contadini per recuperare alimenti come il pane raffermo, il formaggio secco, con l’aggiunta di alimenti freschi che non mancavano mai.

 

Origine del nome

 

Prendono il nome dalla lavorazione, si ottengono facendo “passare” l’impasto attraverso i fori del Ferro.

Un apposito strumento, molto simile allo schiacciapatate, con un disco forato, a buchi di circa 5 millimetri e leggermente bombato, con due manici per poter esercitare la pressione in modo da far fuoriuscire questo impasto abbastanza compatto.

Il risultato sono degli spaghettoni che, poi venivano tagliati a una lunghezza di circa 4 centimetri.

La tradizione vuole che questi spaghettoni, i Passatelli, venissero serviti con un ottimo brodo di cappone o gallina, oggi invece oltre che in brodo, i nostri cuochi, ne hanno reinventato dei piatti con condimento anche asciutto.

 

 

Preparati rigorosamente a mano, dalle sapienti mani delle “azdore”, le massaie romagnole, con ingredienti semplici, pangrattato, parmigiano grattugiato, uova, noce moscata e scorza di limone.

La bravura delle massaie era ed è data dall’abilità nella lavorazione, che si deve sentire con le mani, la giusta consistenza, non deve essere troppo bagnato, né troppo asciutto per non sbriciolarsi.

Erano preparati per le grandi occasioni, Pasqua, battesimi, cresime, matrimoni, perché il pane bianco, base dell’impasto, era un lusso per le povere case dei contadini.

Oggi, visto che il ferro per Passatelli, “fer” in dialetto romagnolo, è molto difficile da trovare, al di fuori della regione di origine, si può utilizzare, per prepararli, anche uno schiacciapatate con fori grossi.



La ricetta dei Passatelli

 

Ingredienti per 4 persone

 

3 uova

200 grammi di pane raffermo grattugiato

200 grammi di parmigiano grattugiato

un pizzico di noce moscata

la buccia grattugiata di 1/2 limone possibilmente biologico e profumato

sale qb

una macinata di pepe nero

 

per il brodo

 

Si può preparare anche un brodo di carne con carni miste, manzo, gallina, ossa di ginocchio ma io vi dò gli ingredienti per il brodo originale.

Per una capiente pentola, dove ci stanno circa 5 litri di acqua

1 gallina da brodo o

½ cappone

1 cipolla media

1 carota

2 gambi di sedano

 

 

 

Preparazione dell’impasto dei Passatelli

 

In una terrina, mettete tutti gli ingredienti e cominciate ad impastare, finchè l’impasto non sarà omogeneo e al tatto non si deve appiccicare alle mani o sbriciolarsi. Se dovesse risultare troppo bagnato, aggiungete in egual misura un po’ di pangrattato e formaggio grattugiato, viceversa, se troppo asciutto, con un cucchiaio aggiungete un po’ di acqua.

Una volta pronto l’impasto, se usate il Ferro per Passatelli, preparate dei cilindretti con uno spessore di 4 o 5 centimetri e schiacciate fortemente, tagliate gli spaghettoni con una lunghezza di 4 centimetri circa.

Se invece usate lo schiacciapatate, fate delle pallottone grosse come patate, schiacciate e tagliate a 4 centimetri.

Preparate il brodo, schiumando spesso per renderlo un po’ più leggero.

Quando il brodo è pronto, versatene una giusta misura per i commensali in una pentola e portate a ebollizione, buttate i Passatelli e quando riprende il bollore e vengono a galla, dopo un paio di minuti, sono pronti, impiattate e spolverizzate di parmigiano grattugiato.

Buon Appetito!!!

 

L'alternativa a pallotte dei Passatelli

L’alternativa a pallotte dei Passatelli

 

Un’alternativa agli spaghettoni

 

Se non avete il Ferro o uno schiacciapatate, con fori di adeguata grandezza per far fuoriuscire i Passatelli e non volete rinunciare a questa gustosissima ricetta, potete preparare delle pallotte grosse come nocciole, il risultato è garantito.


Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Benvenuti in Preziosità Italiane commentate a piacere