Costiera Amalfitana un tour seguendo il “Nastro Azzurro”

 


 

 

Lungo la SS163 chiamata Nastro Azzurro

alla scoperta della Costiera Amalfitana

 

 

Amalfi di notte e la Costiera Amalfitana

Amalfi di notte e la Costiera Amalfitana

 

 

La bellezza dei dintorni, il profumo degli agrumi e il clima eccezionale hanno reso la penisola sorrentina in una delle mete più visitate negli ultimi anni.

Si trova a pochi chilometri da Napoli, tra Salerno e Sorrento è la zona che stupisce la maggior parte dei visitatori, la magia del Mediterraneo incanta tutto il mondo.

Le terrazze dipinte di verde brillante, punteggiato con il giallo dei limoni il patrimonio artistico e l’architettura tipica che lo caratterizza, rende questa costa in un meraviglioso, selvaggio, luogo romantico.

Amalfi vita dal mare lungo la Costiera Amalfitana

Amalfi vita dal mare lungo la Costiera Amalfitana

La spina dorsale del giro della Costiera Amalfitana, è la sua strada singolare e tortuosa, che segue il profilo della costa, con le curve di 180° o semplicemente restringersi a quattro metri di larghezza, dove può sostare  solo una macchina.

Un paesaggio caratterizzato da scogliere che si tuffano nel mare, con spiagge e baie strappate alla terra e insenature come la splendida Grotta di Smeraldo e Conca dei Marini.

 

Itinerario lungo la Costiera Amalfitana

 

Tra straordinarie e vertiginose scogliere, rocce scoscese, si trova un’oasi naturale, come il Vallone Porto e incantevoli villaggi, che meritano una fermata obbligatoria, per deliziarsi con il suo mare di un blu profondo, con un panorama unico, ammirare la sua vita colorata e, perché no fare acquisti, soprattutto di artigianato e prodotti tipici.

Una sosta, è consigliata da uno dei venditori ambulanti di frutta che offrono limoni e cedri, una sorta di limoni giganti che si mangiano come frutta con lo zucchero.

Addentrarsi nella terra delle sirene che sedussero Ulisse, dove il mare di color smeraldo si infrange sulla riva e le case sembrano appoggiate sulla roccia e trattenute con un filo d’aria, è una cosa senza pari.

Amalfi, Ravello, Positano, Furore, tra le altre località, formano angoli della costiera amalfitana estremamente belli, un piccolo paradiso, a rubare il cuore di turisti che vi trascorrono i giorni, qui esistono centinaia di attrazioni, sia turistiche che culturali, gastronomiche o di intrattenimento.

 

La ss163 lungo la costiera amalfitana

 

Partendo da Napoli per la Costiera Amalfitana

 

Per godervi il viaggio lungo la Costiera Amalfitana, dobbiamo dirigerci da Napoli direttamente a Salerno, qui inizia come è chiamata, il “Nastro Azzurro“, vale a dire, la SS163 Amalfitana che costeggia tutta la “Costa Divina”.

Passato Salerno, troviamo la prima meraviglia, il centro balneare di Vietri sul Mare,città nota per le piastrelle e solo a un chilometro la famosa spiaggia di Marina di Vietri, nota non solo per le sue coste, ma anche per la sua ceramica multicolore, tradizione artigiana risalente al XV secolo.

Lasciando alle spalle Vietri e attraversando Due Fratelli e Punta Fuenti, si arriva a Cetara, con le sue bellissime e tranquille spiagge e gli ottimi ristorantini sul mare.

Più avanti, troviamo le spiaggie di Marina di Erchie e Capo d’Orso, un promontorio di roccia nera e irregolare che sorge verticalmente dal mare.


Proseguendo il giro della costa, troviamo Maiori, dichiarata dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità, possiede la spiaggia più lunga dell’intera Costiera Amalfitana, caratterizzata da una sabbia scura di origine vulcanica, sono presenti anche altri luoghi di interesse naturalistico come la Grotta di Pandora e alcuni resti romani interessanti.

Accanto a Maiori, sua sorella Minori, ambita meta turistica per i prodotti di pasticceria, delizie che attirano ogni anno numerosi turisti alla ricerca dei sapori della costiera.

Atrani, iscritta al Club dei Borghi più Belli d’Italia, è subito dopo Minori, un nucleo antico utilizzato come set cinematografico e spot pubblicitari numerose volte per le sue caratteristiche viuzze, delle “scalinatelle”, delle abitazioni, poste l’una sull’altra, per l’atmosfera suggestiva della sera, quando le luci sono accese e dove hanno vissuto le antiche famiglie nobili della Repubblica Marinara di Amalfi.

Veduta di Atrani

E’ da questa città che si può fare una deviazione per accedere Ravello, musa ispiratrice di Richard Wagner, non si può perdere una visita ai giardini di Villa Rufolo e alla terrazza panoramica di Villa Cimbrone.

Riprendendo la SS163 da Atrani, si arriva ad Amalfi, incastonata tra le montagne e il mare, e attraversata da strade strette e tortuose che completano la parte vecchia della città, un autentico gioiello del Mediterraneo.

Antica Repubblica Marinara, le sue numerose spiagge, come Azzurro Lido, Lido delle Sirene, la Smeraldino, il grande Porto Turistico, sono degni di essere fotografati e in alternativa, far riposare i nostri corpi al sole.

 

 

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Benvenuti in Preziosità Italiane commentate a piacere