Gnocchi con sugo di Fagioli, Pisarei e fasò piacentini



Gnocchi e Fagioli,

famosi e gustosissimi Pisarei e Fasò

il mangiare dei pellegrini

 

 

Gnocchi con il sugo di Fagioli Pisarei e Fasò piacentini

Gnocchi con il sugo di Fagioli Pisarei e Fasò piacentini

 

 

Con ingredienti poveri ma nutrienti, in epoca medievale, si aveva la consuetudine di servirli nei conventi, lungo la Via Francigena, ai pellegrini che bussavano affamati alle porte chiedendo ospitalità e ristoro.

I gnocchi con il sugo di fagioli, oggi preparati con i Borlotti e il Pomodoro, allora non erano ancora stati introdotti dalle Americhe, erano un piatto semplice, contadino ma molto nutriente e sostanzioso, per poter usufruire di minor quantità di farina, veniva inserito nell’impasto il pane raffermo, che oltre a dare una buona consistenza, era riempitivo.

E’ un piatto che si mangia tradizionalmente nel piacentino e lo si trova, nonostante la povertà negli ingredienti, in tutti i ristoranti e trattorie, anche quelli blasonati, io ho potuto assaggiarlo a Grazzano Visconti.

Il nome Pisarei, gnocchi, deriva con tutta probabilità dalla parola dialettale “Bissa”, che in piacentino indica la biscia e la stringa di impasto degli gnocchi durante la preparazione, la ricorda, potrebbe anche derivare dall’azione di schiacciare i gnocchi, che nel verbo spagnolo si dice “Pisar”, facendo riferimento al gesto della pressione esercitata sui pezzetti di impasto, con il pollice, arrotolandoli leggermente su loro stessi, dandogli la forma caratteristica.



La ricetta e la Preparazione dei Gnocchi con il sugo di Fagioli

 

 

Ingredienti per 5-6 persone

 

 

ingredienti per i gnocchi o Pisarei

 

 

500 grammi di farina

150 grammi pane raffermo ammollato o pangrattato

500 millilitri di latte

olio d’oliva

sale q.b.

 

 

Ingredienti per il sugo di fagioli

 

 

250 grammi di fagioli borlotti o cannellini o i fagioli bianchi con l’occhio

250 grammi di polpa di pomodoro

100 grammi di lardo

½ cipolla

1 carota

costa di sedano piccola

1 rametto di rosmarino

ciuffo di prezzemolo

olio d’oliva

sale e pepe



Preparazione

 

 

Mettere a bagno in acqua, la sera prima in una bacinella, con un cucchiaino di bicarbonato, i fagioli.

Il giorno seguente, sciacquarli sotto acqua corrente, poi lessarli fino a metà cottura e mettere da parte, mantenendo una tazza del loro brodo per eventuali aggiunte al sugo.

In una capiente padella, mettere il lardo, tritato insieme agli odori e agli aghi di rosmarino a sciogliere, unire poi il pomodoro, lasciare insaporire per una decina di minuti, unire i fagioli con un mestolo della loro acqua, coprire e far cuocere a fuoco bassissimo per un’oretta.

Nel frattempo preparare i gnocchi o Pisarei, mettere in una terrina la farina con il pane ammollato o il pangrattato, unire il latte caldo, un filo d’olio d’oliva e un pizzico di sale, amalgamare il tutto fino ad ottenere un impasto malleabile e compatto.

Sulla spianatoia, con una palla di impasto preparare la Bissa, una striscia da tagliare a tocchetti, che verranno poi schiacciati con il dito fino a formare i classici gnocchi.

Portare ad ebollizione una pentola d’acqua salata, tuffarvi i gnocchi e quando saranno tornati a galla, con un caccia pasta toglierli e aggiungerli al sugo di fagioli.

Farli saltare e servire belli caldi o a piacere tiepidi, con una spolverata di prezzemolo tritato.

 

Suggerimento

Chi lo volesse più energetico e saporito, quando si prepara il sugo, ci si può aggiungere della cotica di maiale a pezzetti e lessati o pezzi di salsiccia.

Buon Appetito!!!

potrebbe anche piacerti Spaghetti alla chitarra al sugo teramano

potrebbe anche piacerti Caponata un piatto dal profumo siciliano

 

 

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Benvenuti in Preziosità Italiane commentate a piacere