Dolce natalizio marchigiano



Dolce natalizio marchigiano

la Pizza di Natale

 

 

dolce natalizio marchigiano Pizza di Natale

dolce natalizio marchigiano Pizza di Natale

 

Ogni regione ha il suo tipico dolce natalizio, dal nord Italia con il Panettone e il Pandoro, al Sud, con il Buccellato siciliano.

Anche le Marche, a discapito del nome, ha il suo tipico dolce natalizio, la “Pizza di Natale” o come si dice in dialetto Pizza de Natà.

E’ preparato soprattutto nell’entroterra e ricorda il Panettone, più dalla forma che dal suo sapore, come tutti i piatti di origine contadina, è preparato con ingredienti semplici, della terra.

Di derivazione medievale, si usavano i prodotti, messi a disposizione in questo periodo dell’anno, come olio d’oliva, noci, mandorle, uvetta passita, fichi secchi e le scorze di arance e limoni.

Una sua caratteristica, per cui prende il nome di Pizza, è data dal fatto, che è preparata con l’impasto del pane.

 

 

La frutta, che viene e veniva,messa all’interno dell’impasto, avevano comunque una sua simbolicità, la noce era simbolo di vita e della rigenerazione, il fico alla fertilità delle piante e animali, l’uva come augurio di prosperità e abbondanza.

Come si sà, nelle credenze popolari e anche superstizioni, non si poteva fare a meno, nei giorni delle feste, di consumare i cibi a cui affidiamo le nostre sorti, anche ai giorni d’oggi, l’ultimo dell’anno si ha usanza di mangiare l’uva e lavarci le mani nelle lenticchie, simboli di abbondanza, prosperità e benessere.

 

La ricetta del dolce natalizio la Pizza di Natale

 

Voglio proporvi questa ricetta, abbastanza semplice, per chi vuole cimentarsi sia nella preparazione dell’impasto del pane ma anche per quelli che non sono pratici.

Per chi trova difficoltà a preparare l’impasto, può chiedere al proprio forno di fiducia, di vendergliene un po’ e poi assemblarlo con il resto degli ingredienti.


Ingredienti

 

  • 1 chilogrammo di Farina
  • lievito di birra 20 grammi
  • Olio q.b.
  • acqua q.b per l’impasto
  • 400 grammi zucchero
  • 2 cucchiai di cacao, facoltativo
  • 500 grammi noci
  • 500 grammi tra mandorle e nocciole
  • 200 grammi uvetta
  • 300 grammi di fichi secchi tritati finemente
  • scorza di limoni e arance grattugiate
  • succo di limone e d’arancia
  • noce moscata

 

Preparazione

 

Come prima cosa prepariamo l’impasto per il pane, sciogliendo il lievito con l’acqua tiepida, aggiungiamo la farina e gli altri ingredienti, olio, sale e un pizzico di zucchero.

Impastiamo, fino a ottenere una pasta di pane morbida e che non rimanga attaccata alle mani.

Una volta pronto lo mettiamo a riposare e lievitare per qualche ora, quando vediamo che il volume è diventato il doppio possiamo procedere con la lavorazione.

Dividiamo l’impasto ottenuto in due parti, in una, aggiungiamo poco per volta le noci, le mandorle e le nocciole, tritate grossolanamente, continuando a impastare aggiungiamo anche l’uvetta, i fichi secchi, lo zucchero, la scorza grattugiata del limone e dell’arancia, il succo dei due agrumi, mezzo cucchiaino di noce moscata, un pizzico di sale e mezzo bicchiere d’olio d’oliva.

Una volta che tutti gli ingredienti si sono amalgamati all’impasto, unire anche la metà, che abbiamo lasciato in disparte e reimpastiamo il tutto per 10-15 minuti.

Prepariamo, ungendola per bene, una tortiera dai bordi alti, se volete potete farla anche con il buco, tipo ciambella, poniamoci l’impasto, preparato e lasciamo lievitare per almeno otto ore.

Passato il tempo di lievitazione, inforniamo a forno preriscaldato a 200° per 40-50 minuti.

Accompagnatelo con un buon bicchiere di vino passito o un vino dolce, ne varrà sicuramente la pena e potrebbe essere un’ottima alternativa al classico panettone o pandoro.

Buon Appetito e Buon Natale a tutti!!!

 

 



Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Benvenuti in Preziosità Italiane commentate a piacere