Dolce al cucchiaio il Tiramisù



Dei dolci al cucchiaio

il Tiramisù

è il più conteso e famoso al mondo

 

 

Dolce al cucchiaio Tiramisù

Dolce al cucchiaio Tiramisù

 

 

E’ strano litigare e discutere per la rivendicazione della paternità di un dolce al cucchiaio ma quando si tratta del baluardo italiano dei dolci, come il Tiramisù, forse non si ha tutti i torti.

E’ considerato “Il” dolce al cucchiaio più famoso del mondo, pari quasi se non lo ha superato, alla Zuppa Inglese ma quando ci si trova davanti ad una coppetta o a una porzione di questo dolce al cucchiaio, poco importa se è trevigiano, senese o francese o di chiunque ne rivendichi la paternità.

Un cucchiaino in bocca di questo dolce, ti fa dimenticare tutto e se fatto con i crismi, ti fa partire per un’altra dimensione.



Chi rivendica la paternità del dolce al cucchiaio Tiramisù

 

 

Treviso, la più agguerrita per l’attestazione di paternità e anche qui ci sono lotte interne per chi ha ideato la ricetta, il ristorante “Alle Beccherie”, con il pasticcere Roberto  Linguanotto detto “Loly”, afferma che verso la fine degli anni 60, venne creato il dolce al cucchiaio, col nome in dialetto veneto “tirame sù”, dalle eccezionali doti ristoratrici e nutrizionali.

Si dice che sia una rielaborazione del dolce al cucchiaio “Sbatudin”, a base di tuorlo d’uovo montato con lo zucchero, destinato soprattutto ai bambini, agli anziani e ai convalescenti, molto energetico e con ingredienti poveri.

Nel libro “La cucina trevigiana, si descrive l’usanza veneta di consumare lo zabaione, “Sbatudin”, assieme alla panna montata e a dei biscotti secchi detti “baicoli”.

Anche Garatti ne rivendica la paternità, affermando che la madre, Speranza Bon, titolare del ristorante “Camin”, anch’esso in Treviso, inventa in occasione della visita in città, di una regina, la “Coppa Imperiale”, con gli stessi ingredienti del Tiramisù.

Anche Carminantonio Jannaccone, pasticcere a Baltimora, dichiarò in un’intervista al Washington Post che prima di stabilirsi in America, aveva lavorato come cameriere a Treviso e di aver inventato il tiramisù negli anni della gioventù

Un’altra storia sulla nascita del Tiramisù, un po’ più romanzata, è meno accademica e più piccantella, si dice che in un bordello nacque questo dolce al cucchiaio, da una signora di facili costumi un’avvenente Maîtresse” in Cae de Oro, a due passi da Duomo e San Nicolò, quando i ragazzi scendevano un po’ provati, lei preparava questo dolce e diceva “desso ve tiro su mi, tosatei”.



Da Treviso al Friuli fino in Toscana

 

 

Anche la provincia friulana è in lizza per la paternità, con Norma Pielli titolare dell’albergo Roma, dove veniva servito il Dolce Torino di Artusi, a base di savoiardi, burro, cioccolata, rosso d’uovo, latte e la signora Pielli, intorno al ‘50, decide di modificarlo sostituendo il mascarpone al burro, ed inzuppando i savoiardi nel caffè amaro, mentre il nome del dolce al cucchiaio, Tiramisù fu deciso dal marito.
In provincia di Gorizia, invece, Mario Consolo,  inventore del Vetturino, un dolce con cioccolato e zabaglione, questo dolce al cucchiaio, veniva proposta dagli anni ‘40 e registrato davanti ad un notaio, fu poi un cliente del ristorante, a suggerire il nome di “tiremesu”.

Siena, con la Zuppa del Duca, molto simile al Tiramisù e ideato in occasione della visita del Granduca Cosimo III de’ Medici, potrebbe essere un’ipotesi sulle origini di questo dolce al cucchiaio.

 

Tiramisù

 

 

La ricetta originale del dolce al cucchiaio Tiramisù

 

 

Ingredienti per 4 persone

 

 

3 uova freschissime

savoiardi

250 g di mascarpone

caffè non zuccherato

cacao amaro q.b.

80 g di zucchero



 

Separare i tuorli dagli albumi e unirli allo zucchero, montare con una frusta o una planetaria il composto deve risultare chiaro e spumoso.

Montare anche gli albumi a neve, unire ai tuorli montati con lo zucchero, poco alla volta, il mascarpone tenuto a temperatura ambiente per ammorbidirlo, amalgamare bene, con le fruste o con la planetaria a bassa velocità, unire delicatamente gli albumi montati, mescolando dal basso verso l’alto.

Versare in un contenitore dal fondo piatto il caffè, zuccherarlo poco, i savoiardi sono già abbastanza dolci, in un contenitore, cominciare ad assemblare il dolce al cucchiaio, Creando uno strato di crema al mascarpone sul fondo e Disporre i savoiardi, inzuppati su entrambi i lati nel caffè, l’uno accanto all’altro formando uno strato.Ricoprire i savoiardi con la crema, poi ancora uno strato di savoiardi e ricoprite ancora con la crema, non fate più di tre strati, diventerebbe “stomacoso”.

Una volta terminati gli strati spolverizzare con il cacao amaro e riporre in frigorifero a raffreddare.

 

 

Le varianti del Tiramisù

 

 

Sono testimoniate circa 16 proposte alternative alla ricetta originale, create con ingredienti provenienti da diverse parti del mondo, in più esistono 23 variazioni, realizzate da 20 grandi chef italiani ed internazionali, oltre a liquore e cioccolato, quelle con il Pan di Spagna, con i Pavesini, alle fragole, gelato, al limoncello, allo yogurt, ricotta al posto del mascarpone e tante altre variazioni per questo conteso e inimitabile dolce al cucchiaio.

 

 

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Benvenuti in Preziosità Italiane commentate a piacere