Bardolino vino DOC del Lago di Garda

 

 

BARDOLINO Vino

del Lago di Garda

 

Bardolino vino

Bardolino vino

 

Bardolino vino DOC prodotto esclusivamente nella provincia di Verona, nella zona sud-orientale del Lago di Garda, Bardolino, da cui prende il nome, Garda, Lazise, Affi, Cavaion Veronese, Costermano, Torri del Benaco, Pastrengo, Bussolengo, Sommacampagna, Castelnuovo, Peschiera, Valeggio.

 

Il Lago di Garda

 

Importante meta turistica è il lago più grande d’Italia, i sue sponde toccano tre regioni, a Ovest la Lombardia con la provincia di Brescia, a Est il Veneto con la provincia di Verona e a Nord con il Trentino con la provincia di Trento.

Con una superficie totale di 370 Kmq, le sue coste coprono una lunghezza di 158 chilometri.

La formazione del suo bacino ha diversi accrediti, la più nota è quella che sia nato dalla escavazione operata dalla forza dei grandi ghiacciai dell’epoca del Quaternario.

 

Lago di Garda panorama

Lago di Garda panorama

 

Il clima del lago può definirsi un clima mediterraneo, le temperature più miti sono nella zona di Malcesine mentre Peschiera del Garda ha un clima più freddo, queste temperature condizionano considerevolmente le coltivazioni, tra cui quella dell’ulivo, coltivazione considerata esclusiva del centro-sud Italia, dando un olio decisamente di qualità superiore e considerato tra i migliori italiani.

Il terreno del territorio di coltivazione delle uve del Bardolino vino, è sulle colline moreniche del versante veronese del lago, formatesi dai sedimenti lasciati dallo scioglimento dei ghiacciai.

I materiali ciottolosi e limosi hanno determinato terreni leggeri, profondi e ricchi di minerali, sono in grado di riscaldarsi rapidamente anche durante l’inverno, garantendo condizioni ottimali per la coltivazione della vite.

 

Le Uve del Bardolino vino

 

Le uve per la produzione del Bardolino vino sono tutte autoctone veronesi.

Si utilizzano principalmente uve provenienti da vitigni di

Corvina Veronese nella percentuale del 35 – 65%.

Uve Rondinella 10 – 40% e per un massimo del 20% uve Molinara.

Solamente sei comuni della zona del Bardolino vino, possono fregiarsi della denominazioni di “Classico”, perché prodotti nella DOC più storica la cosiddetta Zona Classica”, ovvero Bardolino, Garda, Lazise, Affi, Costermano e Cavaion.

 

Mappa del Lago di Garda della zona di produzione del Bardolino vino

Mappa del Lago di Garda della zona di produzione del Bardolino vino

 

Viene prodotto con denominazioni DOC e DOCG.

 

Le tipologie sono Bardolino DOC, Bardolino Classico DOC, Bardolino Chiaretto DOC, Bardolino Chiaretto Classico DOC, Bardolino Chiaretto Spumante DOC e il Bardolino Novello DOC.

 

Le proprietà organolettiche del Bardolino vino

 

Il disciplinare per il Bardolino DOC prevede queste proprietà

Bardolino e Bardolino Classico

 

colore rosso rubino tendente a volte al cerasuolo che si trasforma in granato con l’invecchiamento

profumo caratteristico con leggero profumo delicato

sapore asciutto, sapido, leggermente amarognolo, armonico, sottile, talvolta leggermente frizzante vivace

Bardolino Chiaretto e Bardolino Chiaretto Classico

 

colore rosa tendente al granato con l’invecchiamento

profumo caratteristico fruttato con leggero profumo delicato

sapore morbido, sapido, leggermente amarognolo, talvolta leggermente vivace

 

 

Bardolino Chiaretto Spumante

 

spuma sottile con grana fine e persistente

colore rosa tendente al granato con l’invecchiamento

profumo vinoso caratteristico con leggero profumo delicato

sapore morbido, sapido, leggermente acidulo

Bardolino Novello e Bardolino Novello Classico

 

colore rosso rubino chiaro

odore caratteristico intenso fruttato

profumo asciutto, morbido, sapido, leggermente acidulo fresco, talvolta leggermente frizzante vivace.

 

Gli abbinamenti con il Bardolino vino

 

Bardolino vino e abbinamento con formaggi

Bardolino vino e abbinamento con formaggi

 

Particolarmente adatto per la sua versatilità ad accompagnare tutti i piatti della cucina classica italiana, per i primi piatti, dalle paste asciutte, paste ripiene o lasagne, condite con sughi di carne ma anche di pesce, risotti e per finire le zuppe, anche importanti, come pasta e fagioli o maltagliati con i ceci.

Nei secondi si presta molto con gli arrosti, bolliti e stufati a lunga cottura, con i fritti e formaggi sia stagionati, che erborinati.

Il Bardolino Chiaretto è un ottimo vino da aperitivo e da antipasti, soprattutto l’antipasto italiano a base di salumi.

La temperatura di servizio va dai 16° – 18° per il Bardolino rosso, ai 10° per il Chiaretto e Spumante.

 

 

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Benvenuti in Preziosità Italiane commentate a piacere